Spezzatino zucca e seitan, sfumato alla birra

Ricette, Secondi Piatti | 9 novembre 2015 | By

Uno stufato o spezzatino adatto ai primi freddi invernali, da mangiare direttamente da una ciotola che al contempo ti scaldi le mani?

Eccolo qua! Spezzatino zucca e seitan, sfumato alla birra.

Profumo di cannella, ginepro, noce moscata e rosmarino. L’aroma della birra che più ci piace, il sapore morbido e vellutato della zucca ed ecco il comfort food per eccellenza, quello che ci fa amare l’arrivo della stagione fredda.

26102015-DSC_5654

La zucca usata da me è una berrettina Piacentina (Cucurbita maxima): varietà italiana tradizionale del Piacentino, del Mantovano, del Cremonese e infine anche della mia terra, cioè Reggio Emilia. Ha la polpa dolce e soda, piuttosto farinosa, e i suoi semi sono grossi e non numerosi, ottimi come bruscolini.

Spezzatino zucca e seitan, sfumato alla birra
Serves 4
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Prep Time
20 min
Cook Time
30 min
Total Time
50 min
Ingredienti per 4 persone
  1. 3 cucchiai di farina
  2. 400 gr di zucca
  3. 400 gr di seitan al naturale
  4. 2 bicchieri di birra chiara, quella che preferite
  5. 3 o 4 foglie di alloro
  6. 2 rametti di rosmarino fresco
  7. 300 ml di acqua calda
  8. 1 spicchio d’aglio
  9. olio evo
  10. cannella qb
  11. noce moscata qb
  12. 3 o 4 bacche di ginepro
  13. sale e pepe
Preparazione
  1. Versate un paio di cucchiai di olio evo in una padella capiente e attendete che si scaldino.
  2. Mettete a rosolare uno spicchio di aglio in camicia, facendo attenzione che non bruci.
  3. Fate a tocchetti il seitan, infarinatelo e poi versatelo nella padella.
  4. Lasciate andare a fiamma viva e quando vedrete che la farina inizia a fare la tipica cremina, sfumate il tutto con due bicchieri di birra chiara.
  5. Evaporato l’alcool, aggiungete quindi l’alloro, il rosmarino, la zucca e le spezie, salate e pepate e lasciate stufare per una mezz’oretta, o almeno finchè la zucca non inizia a sciogliersi, aggiungendo acqua all’occorrenza.
  6. Dopo aver eliminato l’aglio, l’alloro e il rosmarino, Servite lo spezzatino bello caldo, in una ciotola da tenere in mano che rinfranchi tutti i sensi.
Blush your Seeds http://blushurseeds.com/

Il seitan non lo mangio praticamente mai, vista l’altissima concentrazione di glutine. Quando però ho ospiti, ogni tanto lo propongo… Incuriosire a nuovi sapori è sempre un vantaggio per raggiungere altri obiettivi, di non violenza e di salute. Potete tuttavia sostituirlo (e io mangio questo piatto sempre seguendo questa variante) con del buon tempeh (un alimento fermentato ricavato dai semi di soia gialla e dal valore nutritivo altissimo) o dei semplici fagioli di Spagna, che sono un po’ più grossi dei cannellini o dei borlotti e quindi più indicati in questo caso.

26102015-DSC_5647

 Fantasmini guest stars, sempre in cernit!

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Food Blog Theme from Nimbus
Powered by WordPress